ROSSELLA MARTINI

Quella enigmatica normalità

 

Benvenuto! In questo sito, oltre alle mie note bio-bibliografiche, è riportato un compendio delle mie opere (poesie, prose ed un mio studio su due stele di Novilara), alcuni miei giochi enigmistici apparsi sulla rivista La Sibilla ed alcuni inediti, più miei disegni e dipinti, molti dei quali utilizzati per le copertine delle mie opere.

Ma intanto mi presento con tre poesie, tratte rispettivamente dalla prima e dalle ultime due raccolte che ho pubblicato.

 

EPIGRAFE

 

Non ho colori

da lascire al sole

 

forme alla brezza

ali alla corrente

 

Non cercare

l'impronta del mio peso

 

il senso della terra

nel mio corpo

 

Io sono occhi

che cercano la luna

Sono voce

racchiusa dentro un bozzolo

di vetro

 

Non cercare

materia nei miei giorni

 

il germe della vita

nel mio amore

 

Diafana

so esistere soltanto

 

Ama se puoi

questa mia trasparenza

 

Da VOLO DI CRISALIDE (Ediz. del Leone,'89)

 

 

Sembro sottile (di sguincio, nel ritratto

tra oggetti antichi, posti sul comò)

 

quasi la prospetiva regga il gioco

a un'anima affilata dalla vita.

 

Da VISSI DOMANI (Ed. Centro Studi Tindari Patti, 2012)

 

 

Sembra che aprile sia un ricordo antico,

un mese che compare ogni cent'anni,

 

come quel breve tempo in cui si vive

soltanto di bellezza

e non ricordi.

 

***

 

E' vero che ogni età ha il suo profumo

 

che non dipende dal tempo o dalle cose,

ma da ciò che si riesce a percepire

di quello che la vita ci ha lasciato:

 

il mio, ad esempio, è quello delle gioie

minuscole, graziose e semplicissime,

che noto giusto il tempo di capire

che dureranno

quanto le viole.

 

Da SALUTI DALL'OBLIO (BookSprint Ediz., 2015)